Home
Progetti
SUPPORTO A DONNE E SOGGETTI VULNERABILI PER LO SVILUPPO COMUNITARIO

SUPPORTO A DONNE E SOGGETTI VULNERABILI PER LO SVILUPPO COMUNITARIO
7 volontari previsti
Periodo di realizzazione Primavera 2022

Il progetto si realizzerà in alcune aree specifiche di tre paesi: Camerun, Libano e Giordania.

In stretta connessione con gli obiettivi del programma Solidarity action,il progetto parte dal presupposto che per avere comunità locali più coese e resilienti sia necessario agire sulle cause profonde che determinano le disuguaglianze, in particolare discriminazioni di genere, lavorando sull’empowerment socio-economico delle donne, per rafforzare il loro coinvolgimento economico ma anche sociale e politico nella società.

La lente attraverso cui si sono analizzati i bisogni dei beneficiari è il gender mainstreaming, ossia la valutazione delle implicazioni per le donne e gli uomini di qualsiasi azione pianificata, in tutte le aree e a tutti i livelli. L’adozione di un approccio intersezionale ha inoltre consentito l’individuazione dei molteplici strati di discriminazioni che soggetti diversi subiscono nei contesti analizzati, in particolare quindi soggetti vulnerabili come le donne provenienti da contesti rurali (Camerun), periferici e/o rifugiate siriane.

Con l’intento di promuovere l’uguaglianza di genere in due aree strategiche dell’intervento di ARCS, in Camerun e nell’area medio-orientale, in particolare in Libano e Giordania, il progetto si propone di agire contemporaneamente a livello sociale, economico, culturale e istituzionale.

Il suo obiettivo è rafforzare l’inclusione dei gruppi più vulnerabili, in particolare le donne e le giovani donne, camerunesi in Camerun, e siriane in Libano e Giordania, che svolgono un ruolo guida nella vita delle comunità. In particolare il progetto mira a promuovere il ruolo che le donne e le giovani donne svolgono come agenti di sviluppo e cambiamento nelle proprie comunità, attraverso l’appropriazione dei diritti economici e sociali, l’empowerment, la partecipazione attiva nella vita economica, sociale, culturale, civile e politica del Paese.Si tratta di mettere in atto una serie di misure che avranno l’effetto diretto di consentire ai gruppi di beneficiarie di venire prima a conoscenza e rivendicare i diritti che detengono e promuovere il loro empowerment economico per favorire la piena realizzazione di quei diritti.

Gli operatori volontari avranno il ruolo di facilitare questi percorsi, lavorando nelle comunità locali, favorendo la realizzazione di tutte le attività che a livello locale lo staff di Arcs e dei partner locali metteranno in atto per raggiungere l’obiettivo del progetto. In particolare contribuiranno alla realizzazione delle formazioni specializzate per le donne, finalizzate a potenziare/avviare la loro attività economica e accesso al micro-credito e a realizzare attività trasversali di comunicazione, ricerca-azione, supporto ai processi di attivazione delle comunità locali, ad attività che favoriscano la conoscenza reciproca delle società civili e in particolare dei giovani italiani e locali e delle attività di comunicazione.

La sede italiana del progetto è la sede di ARCS Culture Solidali a Roma, in via dei Monti di Pietralata 16.Qui si svolgerà la formazione e il primo inserimento degli op. volontari durante il primo mese SCU.

QUI IL TESTO INTEGRALE DEL PROGETTO

Scheda sinteticaSediPresenta la domanda Chiedi Info