Home
CHI SIAMO

CHI SIAMO

Arci Servizio Civile Lombardia è un’associazione di promozione sociale senza fini di lucro e sede locale di Ente di prima classe accreditato presso l’Ufficio per il Servizio Civile Nazionale.

I soci fondatori a livello nazionale sono: Arci Nuova Associazione, Arciragazzi, Uisp, Legambiente e Auser. La natura dei soggetti fondatori la rende un’associazione di secondo livello. A livello locale i soci sono le articolazioni territoriali dei soci nazionali e altre realtà associative della provincia che condividono e portano avanti le stesse finalità e pratiche del servizio civile.

ASC Lombardia si occupa a 360 gradi di Servizio Civile Nazionale ma già precedentemente era riconosciuta come sede di assegnazione nell’ambito della convenzione per l’impiego degli obiettori di coscienza (legge 230/98).

Da sempre opera sul territorio favorendo la costruzione di una rete di esperienze di servizio civile.
Come articolazione territoriale di Arci Servizio Civile Nazionale rispecchia i suoi principi e linee di azione espresse nel Manifesto 2007.

Arci Servizio Civile Lombardia ha diversi soci e partners per cui cura:
accreditamento
progettazione
selezione
gestione volontari
formazione
monitoraggio
tutoraggio

Sugli stessi temi offre consulenza ad Enti ed organismi terzi.

Per contatti clicca qui.

Di cosa ci occupiamo

Contribuiamo, insieme alle associazioni che attuano i progetti, a valorizzare la dimensione formativa dell’esperienza di servizio civile.

Organizziamo le giornate della formazione generale – tenuta da formatori di Arci Servizio Civile Nazionale – che si compone di 4 lezioni sia frontali sia attraverso l’educazione non formale (giochi di ruolo, simulazione, ecc.) e di 18 ore effettuate attraverso la formazione a distanza. I temi affrontati sono: presentazione di Arci Servizio Civile, la legge 64/01 e le normative di attuazione, SCN e promozione della Pace, identità e finalità del SCN, identità del gruppo, la protezione civile, la solidarietà e le forme di cittadinanza.

La verifica dell’andamento dei progetti avviene, oltre che attraverso un monitoraggio tre volte all’anno e le verifiche sui fogli firme, anche attraverso un percorso di incontri sul servizio civile come attuazione pratica dei principi costituzionali.

Scopo di questi incontri è anche quella di portare verso l’esterno, in ambiti giovanili quali scuole e CAG, l’esperienza dei giovani che hanno svolto servizio civile.

Cosa pensiamo del Servizio Civile

Le esperienze maturate in questi anni testimoniano come il servizio civile sia stato in grado di educare e far crescere generazioni di giovani che solo attraverso di esso hanno potuto scoprire una dimensione educativa che, con quella familiare, scolastica, lavorativa, permette la piena realizzazione della persona.

Le ragazze e i ragazzi coinvolti nei progetti di servizio civile sono entrati in contatto con realtà per loro nuove: luoghi fisici e morali in cui iniziare un percorso di crescita come persone e cittadini.

Si sente sempre più spesso ripetere quanto i giovani mostrino disinteresse per le istituzioni, la politica, la vita pubblica.

Il loro interesse resterebbe confinato nell’ambito privato, il loro rapporto con quello pubblico caratterizzato dalla sfiducia; disillusi dall’impegno per un confronto positivo fra esigenze e interessi diversi e quasi ostili alla costruzione di un senso comune.

Il servizio civile invece permette al volontario di capire che è possibile conciliare interessi e attività personali con interessi e attività collettive, in una dialettica e sintesi più ampia, a cui partecipano tutti i soggetti coinvolti nei progetti, e i risultati di questi sforzi vanno a beneficio dell’intera comunità.

La nostra attività politica è rivolta alla valorizzazione di uno strumento così importante per l’educazione alla cittadinanza attiva ed esperienza di punta in Europa, da parte sia dell’universo associazionistico, sia dalle organizzazioni politiche e dalle istituzioni.