Accesso Area Riservata Nome utente   Password    
Comunicazione
ASC, iniziano i corsi per O.L.P. PDF Stampa

logo ascArci Servizio Civile sta per realizzare, in vista del bando 2018, 11 giornate dedicate alla formazione degli operatori locali di progetto (OLP).

I corsi si svolgeranno in 5 regioni italiane (Piemonte, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Marche e Calabria) così da essere presenti sull’intero territorio nazionale.

I corsi sono realizzati per gli OLP che lavoreranno con Arci Servizio Civile, ma sono aperti anche agli OLP che saranno inseriti in progetti di enti terzi.
Se sei interessato e vuoi saperne di più, puoi contattare la sede ASC che organizza il corso (vedi mappa allegata con sedi e date).

Gli incontri si terranno secondo le modalità indicate dal DGSCN nella circolare del 23 settembre 2013, pubblicata sul sito dell'Ufficio stesso www.serviziocivile.gov.it.
Al termine del corso saranno rilasciati gli attestati di partecipazione.

Chi è l’OLP
L’operatore locale di progetto è il punto di riferimento del volontario di Servizio civile.
È con lui che i ragazzi si rapporteranno nella quotidianità, e forte di questa relazione, il volontario potrà crescere e acquisire le esperienze necessarie al perseguimento di una professionalità spendibile nel mondo del lavoro.

Sedi e date

Programma

 

 
Verso il Servizio Civile Universale: workshop per i referenti delle organizzazioni di servizio civile. PDF Stampa

Immagina se Fronte IMMAGINA SE...
Verso il Servizio Civile Universale: workshop per i referenti delle organizzazioni di servizio civile.

25 maggio 2018 - Parco di Villa Severi, via Francesco Redi 13, Arezzo
Coordinano: Laura Vichi, Grazia Ricci, Licio Palazzini, Presidente Nazionale di Arci Servizio Civile.

Il SCU chiamerà ASC e le associazioni/enti aderenti a modificare la modalità di lavoro adottata sino ad ora, sia sul piano della programmazione/progettazione che sul piano dell'approccio verso le/i giovani coinvolti o da coinvolgere nell'esperienza del SCU.
Con la riforma del terzo settore inoltre, tutto il “sistema” ASC necessiterà' di riorganizzare la propria presenza nel territorio, adempiendo alla richiesta di alcuni requisiti standard necessari per poter far parte della rete associativa nazionale.

Leggi tutto...
 
15 Maggio giornata internazionale dell’obiezione al servizio militare PDF Stampa

15 maggio, Giornata Internazionale dell’obiezione di coscienza al servizio militare.

Una riflessione del Movimento Nonviolento al seguente link www.azionenonviolenta.it 

 
CONCLUSA L'ASSEMBLEA CNESC - luci ed ombre della Riforma del SCU PDF Stampa

logo cnescCOMUNICATO CNESC

CONCLUSA L'ASSEMBLEA CNESC - luci ed ombre della Riforma del SCU

 

Si è da poco conclusa a Roma l'assemblea della Cnesc nel corso della quale sono stati tra l'altro esaminati gli ultimi testi relativi alla legge istitutiva del Servizio Civile Universale. Attenzione particolare è stata dedicata al DL 13 aprile 2018, n. 43 "Disposizioni integrative e correttive al DL 6 marzo 2017, n. 40", che regola l'organizzazione del SCU e la cui pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ha permesso di evidenziare luci ed ombre di questa riforma.
Tra le principali correzioni inserite nel nuovo DL c'è il passaggio dal "parere" all'"intesa" tra Governo, Regioni e P.A. sia sulla programmazione triennale che su quella annuale.
Una variazione non da poco, che apre rilevanti interrogativi: con queste nuove relazioni tra Stato, Regioni e P.A. come avere programmi, certo territoriali, ma operativi sull'intero territorio nazionale e in ambito europeo?
E come si conciliano i tempi dell'"intesa" con il diritto delle organizzazioni accreditate di conoscere con adeguato anticipo i contenuti dei piani annuali per fare programmi e progetti?

Leggi tutto...
 
ReteDisarmo: Export armi 2017: oltre 10 miliardi di autorizzazioni in maggioranza verso le aree critiche del mondo PDF Stampa

rete italiana disarmo

Comunicato Stampa Rete italiana per il disarmo - 7 maggio 2018

Export armi 2017: oltre 10 miliardi di autorizzazioni in maggioranza verso le aree critiche del mondo

Resa pubblica la Relazione al Parlamento prevista dalla legge 185/90: 10,3 mld€ di autorizzazioni e 2,7 mld€ di trasferimenti definitivi nel corso del 2017
Ai vertici della classifica dei Paesi destinatari di autorizzazioni il Qatar, seguito da Regno Unito, Germania, Spagna, USA e Turchia.
Oltre il 57% delle vendite a Paesi non EU e non NATO.

E’ stata resa nota al Parlamento nei giorni scorsi la Relazione governativa sull’export italiano di armamenti prevista dalla legge 185/90, con dati riferiti al 2017. Per il secondo anno consecutivo le autorizzazioni rilasciate superano, comprendendo anche le intermediazioni, i 10 miliardi di euro. Il calo è di circa il 35% rispetto al 2016 (record storico grazie alla mega-commessa di aerei per il Kuwait) ma la presenza della commessa navale per il Qatar garantisce comunque un +35% rispetto al 2015 e una quadruplicazione delle licenze rispetto al 2014.
I primi 12 Paesi destinatari sono Qatar, Regno Unito (entrambi con autorizzazioni maggiori di 1,5 miliardi di €) seguiti da Germania, Spagna, USA, Turchia, Francia (totale autorizzazioni tra 250 milioni e 1 miliardo di €) per poi trovare Kenya, Polonia, Pakistan, Algeria e Canada (tra 150 e 250 milioni di €). L’Agenzia delle Dogane attesta sui 2,7 miliardi di euro le vendite ed esportazioni definitive, in linea con i 2,8 miliardi del 2016 e probabilmente quota standard consolidata di export annuale per la nostra industria (controvalore destinato probabilmente a crescere nei prossimi anni, viste le recenti consistenti commesse per sistemi d’arma complessi).

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 63