Home
Racconti
UN SOSTEGNO ALLE DONNE FRAGILI

UN SOSTEGNO ALLE DONNE FRAGILI

Abbiamo intervistato la volontaria Alessia Uliva che presta servizio presso la Cooperativa Sociale Laura di Faenza che, anche in piena quarantena, sta continuando a svolgere le sue attività di Servizio Civile.

Alessia ci riferisce di stare bene e di vivere questa situazione in maniera tranquilla perché, abitando in campagna, riesce a trascorrere molto tempo all’aria aperta con la sua famiglia e, quando non è in servizio, sta principalmente al sole ascoltando musica.

Dopo un periodo di sospensione, le sue attività sono riprese lo scorso 17 aprile, con qualche rimodulazione in merito alle normali attività previste dal progetto. Alessia svolge il servizio presso una comunità residenziale che ospita giovani donne con alle spalle situazioni difficili, di emarginazione e di fragilità.
Alessia racconta che prima dell’emergenza, erano previste uscite e passeggiate all’aperto mentre, con le attuali restrizioni, si sono incentivate e ampliate le attività ludiche da fare all’interno della struttura stessa, e in particolare sono stati costituiti nuovi laboratori come quello di trucco e di cucina.

Grazie a quest’ultimo il pranzo e la cena vengono preparati dagli utenti stessi, sostituendo il servizio d’asporto da parte dei ristoranti.
Inoltre, è stata ideata un’attività di bar: la mattina vengono acquistate diverse brioches in un panificio, e poi vengono distribuite nella struttura insieme ai caffé tramite una finestra, così che si possa provare a ricreare l’esperienza di andare a fare colazione al bar.

Vista la difficoltà della situazione Alessia riconosce, come punto di forza, la capacità della cooperativa di mantenere il controllo della situazione tramite le nuove attività messe in campo attraverso il coinvolgimento delle stesse utenti, perciò non ha individuato delle criticità nell’operato della Cooperativa Laura.

Attualmente non svolge volontariato presso altri enti del Terzo Settore, e pensa che l’organizzazione di Arci Servizio Civile Cesena sia adeguata all’emergenza attuale.

Un ringraziamento ad Alessia per averci raccontato della sua attuale esperienza di servizio civile.

Intervista a cura di Mariastella Viceconte