Accesso Area Riservata Nome utente   Password    
Comunicazione
ASC Lombardia: incontro Casa della Memoria PDF Stampa

Report incontro Casa della Memoria 09.05.2017 - Tappa zero: 09 Maggio 2017 Casa della Memoria, Milano

In data 09.05.2017 si è tenuto un incontro con alcuni volontari di ASC Lombardia presso la Casa della Memoria di Milano, via Confalonieri 14.
L’incontro si inserisce in un percorso che ASC sta portando avanti per accreditare un servizio civile laico ed etico, che promuova un’educazione alla pace a partire dalla riscoperta delle radici della nostra Repubblica, attraverso la valorizzazione e l’approfondimento della Storia recente, della Memoria e della Resistenza.
Proprio per questo è stata organizzata una visita guidata a Casa Cervi a Gattatico, Reggio Emilia, per il 17 maggio 2017, aperta a tutti i volontari in servizio di ASC della Lombardia: la Tappa uno del nostro percorso.
Prima di partire per Gattatico però abbiamo sentito l’esigenza di darci una punto di partenza: la tappa zero del nostro percorso.
Sono state condivise le motivazione e le aspettative e ci siamo fatti aiutare da due organizzazioni che a Milano animano e operano nella Casa della Memoria.

Leggi tutto...
 
SERVIZIO CIVILE E DICHIARAZIONI DELLA MINISTRA PINOTTI: IL COMMENTO DELLA CNESC PDF Stampa

logo cnescCOMUNICATO STAMPA CNESC

Siamo grati anche alla Ministra Pinotti per aver sollecitato l’ampliamento del servizio civile a tutti i giovani che vogliono farlo.
In questi 15 anni di SCN solo 400.000 giovani, sul milione che ha fatto domanda, hanno potuto svolgerlo a causa della carenza di fondi messi a disposizione: Un giovane costa allo Stato per un anno di servizio 5.300,00 euro.
La risposta dovrebbe arrivare mediante l’attuazione del Servizio Civile Universale, il cui decreto è stato appena licenziato, su base volontaria.
Ci sono invece minacce che spingono al ritorno alla leva obbligatoria, civile e militare?
Sarebbe bene conoscerle e discuterne.
Chiarita la posizione su obbligo o volontarietà, accogliamo pienamente la sfida di rendere complementari il servizio civile e quello militare, per una comune difesa Della Patria.
Una delle finalità del SCU è proprio la difesa civile e non armata, assieme al dovere di partecipazione sociale e civica.
E auspichiamo che proprio questo richiamo del Ministro della Difesa venga messo alla base della definizione della programmazione triennale, uno degli architravi della ambiziosa legge del Servizio Civile Universale.


grazie per l'attenzione,
paolascarsi 347 3802307
ufficio stampa CNESC

Roma, 14 maggio 2017

Leggi tutto...
 
CNESC: RINNOVATI GLI ORGANI DIRIGENTI PDF Stampa

logo cnescSi è tenuta oggi l'Assemblea della CNESC - Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile durante la quale si è proceduto al rinnovo degli organi dirigenti che avranno durata triennale (2017-2020).
Questo il risultato delle votazioni (tra parentesi l'organizzazione di appartenenza):

Presidente: Licio Palazzini (ASC)
Vice Presidente: Primo Di Blasio (Focsiv)
Tesoriere: Sabrina Mancini (Legacoop).
Consiglio di Presidenza: Paolo Bandiera (Aism), Diego Cipriani (Caritas Italiana), don Giovanni D’Andrea (SCS/CNOS), Sergio Giusti (Anpas), Nicola Lapenta (APG Papa Giovanni XXIII), Rossano Salvatore (Cesc Project), Alberto Scarpitti (Acli), Bernardina Tavella (Unpli).
Collegio dei Revisori dei conti: Roberto Alberti (Don Calabria), Corrado Franci (INAC), Massimiliano Patrizi (Uildm).

Leggi tutto...
 
Appello sui Corpi di Solidarietà Europei PDF Stampa

 

ESC italia Pagina 2

APPELLO SUI CORPI DI SOLIDARIETA' EUROPEI

Siamo associazioni che lavorano da decenni per la pace, lo scambio interculturale e la costruzione di un'Europa solidale e unita. Ogni anno coinvolgiamo decine di migliaia di giovani in diverse attività di volontariato e di educazione non-formale, e grazie ai programmi europei possiamo collaborare con network e partner per permettere esperienze solidali in altri Paesi. È per questo che guardiamo con interesse e preoccupazione al lancio del nuovo programma dei Corpi Europei di solidarietà, annunciati dal Presidente Juncker il 14 settembre 2016, durante il suo discorso sullo Stato dell’Unione, con queste parole:

“Ci sono molti giovani in Europa che si interessano al sociale e che sono disposti a dare un loro contributo significativo alla società, attraverso la solidarietà. Possiamo creare le opportunità perché possano farlo. […] Sono convinto che sia necessaria ancora più solidarietà. Ma so anche che la solidarietà è un gesto spontaneo che viene dal cuore e non si può forzare. […] Entrando volontariamente a far parte del corpo europeo di solidarietà questi giovani potranno sviluppare le proprie competenze e fare un’esperienza non solo lavorativa ma anche umana senza pari.” [leggi tutta la dichiarazione]
Per evitare che i Corpi europei di solidarietà svuotino programmi giovanili e del volontariato avviati, le principali reti europee dei due settori, sostenute da vari Parlamentari europei, hanno riassunto le proprie proposte per l’attuazione dei Corpi, nel documento Recommendations of the Youth and Volunteering sectors on the European Solidarity Corps.

Leggi tutto...
 
Servizio Civile, articolo de La Stampa di oggi 8 maggio 2017 PDF Stampa

logo cnescIl commento del presidente della Cnesc
L’ottimo servizio de La Stampa sul servizio civile offre molti dati e argomenti di riflessione.
In effetti le considerazioni dei giovani e dei professori intervistati offrono un quadro molto più ricco dei titoli che restringono il focus al rapporto fra servizio civile e lavoro.
Ci riconosciamo nelle considerazioni della Prof.ssa Saraceno sulla priorità che le istituzioni dovrebbero dare alla “scelta di partecipazione civile alla costruzione del bene comune” e "di educazione alla pace", aggiungiamo noi.
Colpisce invece come new entry fra le possibili distorsioni del servizio civile, la funzione di sostegno agli enti locali, oggetto di tagli alle piante organiche.
“Per il comune è una risorsa preziosa in termini di forza lavoro (+10), visto che oggi i nostri impiegati sono 500 e nel 2000 erano 900” così nell’articolo afferma il sindaco di Arezzo.
Siamo certi che ANCI Nazionale e il Sottosegretario Bobba chiariranno questa distorsione.
Per quello che ci compete chiederemo il rispetto del divieto di impiego del servizio civile per sostituire posizioni lavorative previste da piante organiche o disposizioni di legge, sia nel Servizio Civile Nazionale che nel Servizio Civile Universale.
Infine, è curiosa l’assenza, fra le voci sentite, di quella delle organizzazioni che propongono le attività e accolgono i giovani, come se il servizio civile non si reggesse su una infrastruttura complessa di organizzazioni, che lo cofinanziano.
Roma, 8 maggio 2017

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 55