Accesso Area Riservata Nome utente   Password    
Servizio Civile Nazionale PDF Stampa

altIl Global Service Institute (GSI) definisce il “civic service” come “un periodo organizzato di tempo di impegno sostanziale e di contributo alla comunità locale, nazionale o mondiale, riconosciuto e valorizzato dalla società, con un minimo compenso monetario al partecipante”

L'approvazione della legge 64 del 6 marzo 2001 ha disposto l'istituzione del Servizio Civile Nazionale in Italia.

Nell'art. 1 della Legge, il Servizio Civile Nazionale è finalizzato a:
- concorrere, in alternativa al servizio militare obbligatorio, alla difesa della Patria con mezzi ed attività non militari;
- favorire la realizzazione dei principi costituzionali di solidarietà sociale;
- promuovere la solidarietà e la cooperazione, a livello nazionale ed internazionale, con particolare riguardo alla tutela dei diritti sociali, ai servizi alla persona ed alla educazione alla pace fra i popoli;
- partecipare alla salvaguardia e tutela del patrimonio della Nazione, con particolare riguardo ai settori ambientale, anche sotto l'aspetto dell'agricoltura in zona di montagna, forestale, storico-artistico, culturale e della protezione civile;
- contribuire alla formazione civica, sociale, culturale e professionale dei giovani mediante attività svolte anche in enti ed amministrazioni operanti all'estero.

Con la sospensione della Leva obbligatoria
, 1° gennaio 2005, sia il servizio militare sia quello civile sono articolati su base volontaria. L'organo dello Stato che gestisce il Servizio Civile Nazionale è l'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (UNSC).

L'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile ha la sua sede centrale a Roma e fino al 31 dicembre 2006 disponeva di alcune sedi periferiche, la cui operatività è cessata come previsto dal Protocollo d'intesa del 26 gennaio 2006 stipulato tra l'Ufficio nazionale per il servizio civile e le Regioni e le Province autonome.

L'attuale assetto dell'Ufficio è disciplinato dal DPCM 31/07/2003 e dal DM 12/12/2003 (vai all'Organigramma).
Nella XVII Legislatura, il Presidente del Consiglio dei Ministri ha attribuito la delega in materia di Servizio Civile Nazionale al Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali on. Giuliano Poletti
Il Capo Dipartimento Gioventù e Servizio Civile Nazionale  è il Cons. Calogero Mauceri.

Presso l'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile operano la Consulta Nazionale per il Servizio Civile, e il Comitato di consulenza per la difesa civile non armata e nonviolenta (in via di riconferma), organi consultivi dell'UNSC.

 

Con il Protocollo d'intesa del 26 gennaio 2006 "Intesa tra l'Ufficio nazionale per il servizio civile, le Regioni e le Province autonome per l'entrata in vigore del D.lgs. 77 del 2002", si è avviato il passaggio di attribuzione delle competenze - inerenti al Servizio Civile Nazionale - alle Regioni e alle Province Autonome.